Weekend a Verres

È arrivato il momento di pianificare un weekend all’insegna del relax e della neve! Tra pochi giorni infatti è Natale ed è tempo di meritate vacanze e riposo. Noi di Vadus abbiamo pensato a un fine settimana nella fantastica cittadina di Verres che come tutti sanno si trova in Valle d’Aosta, più precisamente è il primo comune della Val d’Ayas, valle confinate a nord con la Svizzera.

Abbiamo messo a punto ben due diversi itinerari per accontentare e soddisfare tutti i diversi gusti ma prima di analizzarli, vediamo di scoprire qualcosa in più riguardo questa piccola cittadina.

Qui il clima è assai rigido, di inverno durante la notte è facile raggiungere temperature molto basse con abbondanti precipitazioni nevose. Ci troviamo a circa una trentina di chilometri da Aosta. Il nome Verres dovrebbe derivare dal latino Vitricium. Il nome è rimasto poi invariato per i secoli, solo sotto il fascismo venne aggiunto Castel prima del nome per italianizzarlo.

La storia di questo paesino è veramente molto antica. La sua fondazione dovrebbe risalire ancora prima della nascita dell’impero romano. Sappiamo che sotto i latini la città ebbe importanza, viene infatti anche citata in un’antica tabula scoperta da poco. Dal tredicesimo secolo divenne un feudo prima dei De Verreccio e poi deo Chaillant. Furono proprio loro a edificare il castello che svetta oggi nella valle. Oggi il paesino vive grazie al turismo e alle fiere di paese, molto famosa quella dell’antiquariato che viene fatta ogni agosto per cinque giorni.

Ma veniamo ora alle nostre proposte per il vostro weekend da sogno!

La prima proposta è la più tradizionale e consueta e consiste nell’andare a visitare le magnifiche montagne attraverso passeggiate mozzafiato e attraverso la scoperta di luoghi storici e simbolo della valle. Sono presenti infatti numerose aree naturali degne di nota e anche una stazione della via francigena proveniente da Chatillon. Non male nemmeno una passeggiata nel borgo che risulta essere molto caratteristico.

La seconda proposta invece è un po’più stravagante e richiede il possesso di una automobile. Si tratta di avventurarsi nella valle per raggiungere i quattro diversi poli sciistici presenti e mettere ai piedi gli sci e lasciarsi trasportare dalle distese innevate di questi magnifici comprensori. In totale il numero di piste è veramente elevato. Si tratta di un vero e proprio paradiso per qualsiasi sciatore.

È così si andrà a concludere il vostro magnifico weekend in montagna, di certo avrete una voglia matta farvi ritorno magari in estate per vivere un altro weekend da urlo!

Quanto hai ritenuto interessante questo articolo?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Watch Dragon ball super