Borghi italiani: i tre più belli!

I borghi nel nostro Paese sono luoghi incantevoli, dove molte persone si recano per poter meditare, riposare, scoprire ed assaporare prodotti eno gastronomici di ottima qualità! Stendere una lista dei borghi italiani potrebbe significare dover parlare di gran parte della nostra terra. Scopriamo invece 3 posti tipici da visitare in pochissimo tempo ma che sicuramente vi offriranno qualcosa di unico!

  • Egna. In Trentino Alto Adige (provincia di Bolzano) si trova un borgo dove vivono circa 5.000 abitanti, per la precisione nel comune di Egna. Sia durante l’inverno che durante la più mite primavera, visitare questo posto è l’ideale. Una gastronomia eccellente dove è possibile gustare lo spezzatino di carne e funghi, la polenta con formaggio e altro ancora. La caratteristica peculiare di questo borgo sono i suoi portici. Da visitare assolutamente il museo di Cultura Popolare. In questa località si possono ammirare stili di architettura molto diversi fra loro. Come il romanico oppure il gotico ad esempio.
  • Offagna. In un solo giorno è possibile visitare questo borgo. Offagna (situato in provincia di Ancona) è molto piccolo, basta pensare che si contano circa 2.000 abitanti. La degustazione dei vini è ottima, inoltre è possibile provare piatti tipici come il coniglio in porchetta, oppure la piadina cucinata alla brace che prende il nome di Crescia. L’architettura è piuttosto bella da vedere, lo stesso vale per le chiese. Le mura merlate sono un altro aspetto tipico del luogo. In primavera come in estate questa metà è semplicemente da scoprire.
  • Ricetto di Candelo. In Piemonte (provincia di Biella) è ubicato un borgo molto pittoresco il quale rappresenta uno dei borghi più belli d’Italia dove regna la tranquillità, il relax e ovviamente i panorami incredibili. Sono presenti circa 100 abitanti nel suo centro, quindi si può facilmente intuire che è un posto dove regna la pace assoluta. La cucina è proprio come il suo borgo, squisita e accattivante. Si può ammirare il Palazzo Comunale, le chiese e anche il Palazzo del Principe. Una pietanza suggerita tipica è il salume di suino che viene chiamato paletta candelese. Vi sono altre gustose ricettine da provare come i dolci croccanti del Ciavarin.

 

Quanto hai ritenuto interessante questo articolo?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Watch Dragon ball super